Maschere di luminosità Mezzitoni

Tutorial

Maschere di luminosità in Photoshop

Quello che andremo ad affrontare in questo articolo credo sia una delle tecniche più affascinanti della post-produzione nel campo della fotografia.
Le maschere di luminosità conosciute anche come luminosity mask o spesso anche come maschere di luminanza, inventate dall’americano Tony Kuyper ci permettono in pochi e semplici passi (che vedremo tra poco) un metodo per selezione e applicare qualsiasi tipo di regolazione alla nostra foto basandosi sui toni dell’immagine. In questo modo siamo anche in grado di superare i limiti dei valori tonali che il sensore della nostra reflex è in grado di catturare. Uno degli utilizzi più diffusi delle maschere di luminosità è infatti per aumentare la gamma dinamica nelle nostre foto in modo molto più naturale, vedremo come più avanti.

Sicuramente avrai ancora le idee confuse su come creare e sfruttare le maschere di luminosità, ma se continuerai a leggere tutto diventerà molto più chiaro. Non è necessario avere una conoscenza approfondita di Photoshop ma se abbiamo chiari i concetti di livelli e maschere sarà tutto ancora più semplice.

Bisogna innanzi tutto sapere le maschere di luminosità si suddividono in tre tipologie principali, che chiameremo Luci, Ombre e Mezzitoni.
Come è possibile intuire dal nome la prima tipologia di maschera ci permetterà di lavorare e regolare solo le aree più luminose della foto ovvero le luci, e così via con le ombre e i mezzitoni.
Ogni maschera a sua volta sarà suddivisa in 4 differenti gradi d’intensità per poter intervenire con un livello di precisione maggiore sull’area che più ci interessa.

Partiamo quindi con il creare passo passo le maschere di luminosità in photoshop.

Creazione maschere Luci

  1. Una volta aperta la nostra foto in photoshop, spostiamoci nel pannello “Canali” (quello affianco a “Livelli” in basso a destra dell’area di lavoro in photoshop) e trasciniamo il Canale RGB in basso sul pulsante “Carica Selezione
    Creazione maschera Luci
  2. A questo punto tutte le aree della vostra foto con una luminosità superiore al 50% risulteranno evidenziate (noterete le classiche formiche in movimento che delimitano la selezione), non vi resta che cliccare sul pulsante “Salva selezione come canale” che trovare sempre in basso alle pannello Canali.
    Creazione maschera Luci
  3. Rinominiamo con il nome “Luci” il canale appena creato (che ha per nome di default Alfa 1). Per farlo basta cliccare due volte sul nome del canale.

A questo punto abbiamo ottenuto la maschera Luci che risulterà in bianco e nero. In particolare noterete che le aree che più si avvicinano al bianco rappresentano i pixel della nostra foto con una luminosità maggiore. Da questa maschera ci andremo ora a creare le altre maschere Luci che per comodità chiameremo Luci+, Luci++ e Luci+++ per identificare il grado precisione e di intensità.

Partiamo quindi dalla maschera Luci per ricavarci Luci+ e cosi via:

  • Selezioniamo la maschera tenendo premuto il tasto Ctrl (Cmd su Mac) e cliccando sul canale luci;
  • Ora bisogna intersecare la maschera appena selezionata con se stessa e per farlo possiamo utilizzare la scorciatoia da tastiera di photoshop premendo la combinazione: Ctrl (o Cmd su Mac) + Alt + Shift + Click sullo stesso canale.
  • Salviamo la selezione appena creata cliccando su “Salva selezione come canale” (come illustrato nel precedente punto 2)
  • Rinominiamo il canale in Luci+

Per ottenere le restanti maschere Luci++ e Luci+++ applichiamo gli stessi passaggi partendo da Luci+ per ricavarci Luci++ e da Luci++ per ricavarci Luci+++.
Se tutto è andato liscio nella paletta canali vi ritroverete le 4 maschere per le Luci.

Creazione maschera Luci

Creazione maschere Ombre

Per ricavare la maschera Ombre iniziale è molto semplice, basta selezione la maschera “Luci” (Ctrl/Cmd + Clic sul canale Luci) ed invertire la selezione utilizzando la combinazione da tastiera Shift + Ctrl/Cmd + I o dal menu “Selezione” > Inversa. Salviamo ora la selezione cliccando sempre sul pulsante “Salva selezione come canale” e rinominiamola infine con il nome “Ombre”.

Creazione maschera Ombre

Anche in questo caso per ricavare Ombre+, Ombre++ e Ombre+++ utilizzeremo la stessa procedura appena applicata per le luci, ovvero intersecandole fra loro.
Per ricavare quindi Ombre+ selezioniamo il canale Ombre (Ctrl/Cmd + clic sul canale) e utilizziamo la combinazione da tastiera Ctrl/Cmd + Alt + Shift + clic sullo stesso canale per intersecarlo e salviamo la selezione rimanente rinominandola Ombre+, e cosi via per Ombre++ e Ombre+++.

Creazione maschera Ombre

Creazione maschere Mezzitoni

Potrebbe sembrare un concetto complesso ma in realtà per ottenere le maschere MezziToni bisogna immaginare di avere una maschera completamente bianca alla quale andremo a sottrarre prima la maschera Luci e poi la maschera Ombre in modo che quello che quello che rimarra selezionato sono i mezzitoni.

Iniziamo quindi premendo Ctrl/Cmd + A in modo da selezionare l’intera area della foto, successivamente clicchiamo Ctrl/Cmd + Alt + Clic sulla maschera Luci e Ctr/Cmd + Alt + Clic sulla maschera ombre per sottrarle alla selezione iniziale.

IMPORTANTE: sicuramente nella creazione della prima maschera dei Mezzitoni vi comparirà il seguente messaggio:

errore photoshop

non fateci caso, cliccate su ok e successivamente sul solito pulsante “Salva selezione come canale” andando a rinominare in MezziToni.

Per ottenere le maschere MezziToni+, MezziToni++ e MezziToni+++ il procedimento è il medesimo. Selezioniamo l’intera area (Ctrl/Cmd + A) e sottraiamo le rispettive maschere (Ctrl/Cmd + Alt + Clic) ad esempio Luci+ e Ombre+ per ottenere MezziToni+ e cosi via.

Arrivati a questo punto avremo belle e pronte le nostre 16 maschere, ovvero 16 canali in bianco e nero che possiamo selezionare cliccandoci sopra tenendo premuto il tasto Ctrl/Cmd ed utilizzarli come maschere per agire e regolare solo sulle aree di Luce, Ombra e Mezzotoni desiderate.

Creazione maschera Mezzitoni

Una maschera in photoshop non è altro che un foglio bianco che diventa trasparente nei punti in cui andremo a colorarlo di nero, il problema principale è sempre stato quello di ottenere delle maschere di livello precise in modo che non siano evidenti le fasi di elaborazione della foto. Grazie alle maschere di Luminosità quindi riusciremo a lavorare in maniera molto più precisa e chirurgica.

Come sfruttare le maschere di luminosità

Come suggerito ad inizio tutorial vi farò vedere ora come sfruttare le maschere di luminosità per aumentare la gamma dinamica in una foto in maniera molto più naturale e meno forzata di come avviene nell’elaborazioni delle foto in HDR. La seguente immagine è un esempio di come sfruttare le maschere di luminosità a questo scopo.

Piaciuto l'articolo? La media attuale è: 4,25 (4 voti) 1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle
Loading...

Autore:

ideatore e fondatore del blog fotografareonline.it, grazie ad una grande passione per la fotografia digitale ed il web design.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*